Il ministro della funzione pubblica Marianna Madia respinge l’idea che l’ulteriore blocco degli aumenti nel pubblico impiego sia un passo falso per il governo. “Non è giusto il blocco degli stipendi per i dipedenti pubblici. Ma quante ingiustizie ha portato questa situazione economica? Non è giusto neppure che ci siano generazioni di ragazzi senza la prospettiva di un lavoro, neppure precario”, ha spiegato Marianna Madia, ospite della Festa nazionale de l’Unità a Bologna. “Il governo – ha proseguito il ministro – ha dato 80 euro al mese a 11 milioni di lavoratori privati e pubblici economicamente più deboli. Soldi che nessun governo aveva mai dato”  di David Marceddu