“Una bolla mediatica”. Così Luigi Bisignani, il faccendiere al centro dell’inchiesta P4, ha definito il premier Matteo Renzi, salvo poi correggere il tiro: “Ha fatto un lavoro straordinario”. E nonostante il recente lancio del programma dei mille giorni, la sua previsione è che il governo avrà vita più breve. A Villa Gallia a Como, per presentare il suo libro “Il direttore”, Bisignani, introdotto dai relatori come giornalista (è stato radiato dall’Ordine nel 2002) e “consulente”, ha dispensato consigli al capo del governo: “La cosa migliore per lui sarebbe andare a elezioni e prendere un mare di voti”. E ancora, il faccendiere ha riservato parole dolci a Bettino Craxi (“il migliore uomo di governo tra quelli che ho conosciuto”) e a Giulio Andreotti (“un uomo di grandissima fede, una persona semplice e con i piedi per terra”)  di Stefano De Agostini