Una quarantina di attivisti che si oppongono al grande parco agroalimentare marchiato Coop e Eataly, hanno contestato l’imprenditore piemontese, ospite della Festa nazionale de l’Unità in corso a Bologna. I manifestanti contestano il fatto che il comune di Blogna dia in comodato gratuito per 40 anni a Eataly e Coop il grande spazio del mercato ortofrutticolo per creare FICO (Fabbrica Italiana Contadina) che, dicono gli oppositori al progetto, porterà solo danni alla città e soprattutto ai piccoli commercianti. Farinetti si è detto pronto a incontrare il comitato: “Sentirò le loro ragioni perché magari ne hanno. E se il 50% sono valide, cambieremo qualcosa nel progetto. Io ho grande disponibilità a cambiare idea, magari mi convincono che Fico è una cagata e non lo facciamo piu’, non c’è nessun problema”  di David Marceddu