Sui decreti da convertire in legge e sull’iter dei decreti attuativi (sia quelli ereditati dai precedenti governi  che gli attuali dell’esecutivo), il presidente del Consiglio, Matteo Renzi ‘interroga il ministro per le Riforme e per i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, durante la conferenza stampa di presentazione del programma “1000 giorni. “Ci sarà un’informativa alla Camera e al Senato, o una comunicazione del presidente o del governo al Parlamento probabilmente entro il mese di settembre”, comincia a rispondere la Boschi che passa ai decreti da attuare ereditati dai governi Monti-Letta: “Erano 889, sono oggi 528. Nell’arco di sei mesi abbiamo dimezzato il numero”. E poi aggiunge: “Oggi abbiamo 699 decreti da attuare complessivamente, tra pregresso e decreti prodotti da questo governo: abbiamo riorganizzato la struttura e istituito tavoli di lavoro con ministeri competenti”. La spiegazione del ministro prosegue con la riforma della Giustizia: “Dobbiamo concordare con il ministro Orlando la ripartizione a partire dal decreto che verrà incardinato probabilmente alla Camera”. Infine, la Boschi elenca i decreti legge prodotti: “Tra quelli incardinati e quelli approvati sono 4: la proroga delle missioni internazionali, quello sugli stadi e Mare Mostrum, il decreto sul processo civile e lo Sblocca Italia“. Al termine della lunga risposta, soddisfatto, il premier Renzi, le dice: “Ottimo”  di Manolo Lanaro