Incentivare il consumo, premiando il ritorno del cliente in modo facile e divertente. E’ ‘Pubster la prima app che offre da bere gratis‘. Una start up che nasce un anno fa dall’idea di quattro giovani: un informatico, due ingegneri e un organizzatore di eventi. “A chiunque fa piacere ricevere una bevuta gratis dal pub che si frequenta regolarmente, ed è esattamente quello che fa Pubster”, spiega Andrea Pastina, uno dei quattro fondatori. Il meccanismo è semplice, basta scaricare l’app sul proprio smartphone, fotografare il qrcode all’interno del locale convenzionato e accumulare monete necessarie per il drink in omaggio. Un servizio gratuito per l’utente ma a pagamento per l’esercente. “Siamo partiti con investimenti iniziali da parte di privati – continua Pastina – fatturiamo già da un anno e continuiamo a investire sulla nostra attività“. L’obiettivo dei quattro fondatori, che hanno abbandonato il vecchio lavoro per dedicarsi totalmente alla start up, è l’acquisizione della loro start up da parte di grandi società come Google o Facebook. “Un anno fa abbiamo deciso di provarci sapendo che poteva rivelarsi un successo o un fallimento. Per ora il mercato ci sta premiando e contiamo presto di arrivare anche all’estero”   di Annalisa Ausilio