Il capogruppo del Partito democratico alla Camera Roberto Speranza difende le riforme costituzionali volute da Matteo Renzi che, dopo il passaggio al Senato prima delle ferie, ora approderanno a Montecitorio: “Una Carta che prevedeva mille parlamentari – spiega a ilfattoquotidiano.it – aveva senso quando per andare da Potenza a Roma ci volevano 12 ore. Allora avevi bisogno di una fiammella di rappresentanza in ogni angolo d’Italia. Per ridurre il numero degli onorevoli bisogna cambiare la Costituzione: è giusto? Io penso di sì”. La maggioranza schiacciante del Pd alla Camera permetterebbe al partito di Renzi di passare come un carroarmato sulle opposizioni. Ma Speranza promette dialogo: “Noi abbiamo il 46 per cento dei seggi alla Camera, ma dobbiamo avere il coraggio di confrontarci sulle riforme costituzionali con chi, come Sinistra Ecologia e Libertà e Movimento 5 Stelle ha fatto di più opposizione al Senato”  di David Marceddu