Frontex deve sostituire Mare Nostrum“. All’indomani dell’ennesima strage di migranti nel Mediterraneo, il sottosegretario per le Politiche e gli Affari europei, Sandro Gozi (Pd), interviene dal Meeting di Cl (Comunione e liberazione). E da Rimini fa appello all’Europa perché adotti una politica comune nella gestione delle frontiere e aumenti le risorse finanziare a disposizione di Frontex. “L’Italia sta lavorando perché la risposta dall’Ue sia positiva e coerente con quanto detto al vertice di fine giugno”. Per Gozi, però, l’esperienza di Mare Nostrum non è da bocciare. Anzi. “Ha salvato 120 mila vite umane, e ha permesso l’arresto di oltre 500 scafisti”  di Giulia Zaccariello