E’ stato ritrovato senza vita in una scarpata l’ultimo dei sei alpinisti dispersi da un giorno sul versante francese del Monte Bianco. I corpi dei cinque compagni che avevano erano già stati rinvenuti. Sono francesi, tutti maggiorenni, tra loro c’è anche una donna” riferisce all’ANSA il gestore del rifugio d’Argentiere (2.771 metri) da dove martedì mattina alle 4 è partita la cordata alla volta dell’Aiguille d’Argentiere (3.901 metri), sul versante francese del massiccio del Monte Bianco. La nazionalità è stata confermata anche dalla prefettura dell’Alta Savoia.  

“La guida è molto esperta, ma c’è stata una forte nevicata che potrebbe aver provocato un incidente. Sarebbero dovuti rientrare nel pomeriggio. Purtroppo non tutta la zona è coperta dalla rete cellulare, quindi non siamo riusciti a stare in contatto con loro e abbiamo dato l’allarme ai soccorritori” aggiunge il gestore del rifugio.