Il numero uno della Lega Dilettanti, che dopo la vittoria si è commosso, ha ottenuto come previsto il 63 per cento dei voti dall’assemblea elettiva sbaragliando la concorrenza e la linea “rottamatrice” portata avanti dal patron della Juventus Andrea Agnelli. “Ringrazio per la fiducia chi mi è stato vicino anche nei momenti difficili. E pure chi ha espresso dissenso. Facciamo l’inventario delle cose da fare e facciamole insieme. Non esistono uomini della provvidenza. Basta divisioni, sarò il presidente di tutti”, ha detto il neo-capo della Figc Carlo Tavecchio  di Mauro Episcopo