Ritardi contenuti e nessuna confusione all’aeroporto di Roma Fiumicino. Oggi Alitalia e Etihad firmano la loro fusione in un grande gruppo di dimensione mondiale. Le nozze rischiavano di essere celebrate con il caos nell’hub romano ma la pioggia di certificati medici chiesti dai lavoratori dell’Alitalia al servizio bagagli di Fiumicino sembra essere stata scongiurata. Non ci sono state infatti le ventilate assenze del personale tecnico Alitalia ipotizzato ieri dall’Autorità di garanzia per gli scioperi. Stando anche alle testimonianze raccolte nei terminal, i bagagli vengono riconsegnati nei tempi fisiologici, mentre continua il lavoro per lo smaltimento delle migliaia di bagagli accumulati da domenica, come conseguenza delle agitazioni spontanee. Paolo De Montis della Cub Trasporti ha puntualizzato che “sono state messe in giro voci infondate, non c’è stato nessuno sciopero bianco, nessuna astensione per malattia. I lavoratori si stanno attenendo alle regole e stanno difendendo il loro posto di lavoro”  di Luca Teolato