“Non ci credo, non è possibile”. E’ l‘incredulità il sentimento prevalente fra gli studenti e il personale dell’ateneo romano dove l’ex comandante della Costa Concordia Francesco Schettino è intervenuto a un seminario all’interno del Master in Scienze criminologico-forensi della Sapienza. Ma c’è chi non si meraviglia: “Non è un’anomalia in questo sistema. Ho la conferma di quella che è la nostra normalità. Schettino è una metafora dell’italiano medio come lo è stato, per anni, anche Berlusconi”