Tornano le vecchie lire alla festa della Lega Nord di Arcore. Mentre ancora aspettano l’arrivo del segretario Matteo Salvini, i militanti del Carroccio si presentano al banchetto per farsi cambiare le lire in buoni con un equivalente valore in euro e acquistare i prodotti della cucina e del bar. “Terremo a disposizione l’incasso in lire per le esigenze del movimento”, assicurano gli organizzatori. Peccato che la vecchia moneta non possa più essere convertita in euro e quindi quella parte dell’incasso andrà inevitabilmente persa. “Vedremo cosa farcene – è la risposta -. Se una sera va un po’ meno bene rispetto alle altre, fa niente”. I militanti, intanto, accolgono con favore l’iniziativa, anche se hanno idee diverse sull’argomento  di Stefano De Agostini