“Il presidente Grasso non è più arbitro, ma è diventato il capitano di una squadra che si chiama Pd”. E’ la critica del senatore Sergio Puglia (Movimento Cinque Stelle) alla seconda carica dello Stato che ha deciso per il voto palese, contrariamente alla richiesta delle opposizioni, sull’emendamento del leghista Candiani (bocciato dall’aula) che prevedeva la riduzione dei parlamentari. “E’ normale che ci vedete urlare in aula – continua Puglia – cosa fa una donna che sta per essere violentata? Questo sta succedendo in Senato: ci stanno violentando. Io spero che nel presidente Grasso sia rimasto qualcosa del suo giuramento da magistrato, perché non può assolutamente diventare il Presidente della maggioranza”  di Annalisa Ausilio