“A Milano Expo porterà 16mila posti di lavoro“, questi sono i numeri annunciati da Giuseppe Sala, commissario unico di Expo. E’ il settore alberghiero, quello che beneficerà maggiormente dell’evento del 2015. Secondo le stime di Expo saranno “8000 le persone impegnate in servizi di pulizia e manutenzione”. Finora però i posti di lavoro direttamente collegati ad Expo sono stati meno di 4mila, come spiega Graziano Gorla, segretario generale della Cgil a Milano: “Per adesso sono solo 3738 i contratti firmati, che hanno riguardato 3442 lavoratori e 1519 aziende”. Sono due gli accordi sottoscritti da Expo con i sindacati, che prevedono la possibilità di escludere i limiti quantitativi all’utilizzo dei contratti a tempo determinato e l’introduzione di una procedura in grado di ‘prevenire’ o limitare gli scioperi di Francesca Martelli