Agosto è dietro l’angolo e anche per i ritardatari è arrivato il momento di prenotare le agognate vacanze, cercando di non inciampare in prezzi esagerati. Ma è possibile coniugare le esigenze low cost con un viaggio last minute?

A venirci incontro ci pensano le app, un modo facile e veloce per avere aerei e hotel a portata di cellulare. Secondo Marco Martucci, creatore della app volopiuhotel, il segreto del successo è semplice: “Il vantaggio è quello di poter cercare un volo o un albergo in mobilità, all’ultimo minuto, senza farsi carico dell’ingombro del pc”, spiega. Con volopiuhotel, infatti, è possibile confrontare i prezzi di aerei, hotel e automobili da noleggiare, cercando pacchetti vantaggiosi per l’intera vacanza. Ma cosa si aspettano le persone quando decidono di scaricare un app per viaggi? “Vogliono risparmiare e cercano l’occasione giusta per partire – sottolinea Martucci -. In questo modo, attraverso il sistema di comparazione, riescono ad avere in tempo reale il prezzo più basso”. Il primo step restano i voli: “Se non ci sono pacchetti già preconfezionati dalle agenzie, il punto di partenza per il viaggio fai da te è sempre la ricerca della tariffa più vantaggiosa per gli aerei”, racconta Martucci.

Per questo anche Momondo ha deciso di facilitare la scelta dei propri utenti, creando una app che mette a confronto migliaia di voli da centinaia di agenzie di viaggio e compagnie aeree, comparando i prezzi e mostrando quelli più vantaggiosi. Anche Kayak e Liligo seguono la stessa strada, mettendo a disposizione anche la ricerca di hotel e automobili da noleggiare. Una volta superato l’ostacolo del volo, bisogna trovare un alloggio, ma anche in questo caso bastano pochi gesti: “Tra i requisiti che non possono mancare per una app ci sono sicuramente la velocità e la praticità”, ricorda Martucci.

Filosofia sposata in pieno da Blink Booking, l’applicazione perfetta per chi ha deciso di spostarsi all’ultimo minuto. Il suo motore di ricerca offre sempre una sistemazione last second, selezionando i migliori hotel nella città scelta e mostrando le quattro offerte più competitive del giorno a partire dalle 11 di ogni mattina. Così, nel giro di qualche minuto, è possibile selezionare la meta del viaggio, scegliere un quartiere e prenotare direttamente dal proprio cellulare. L’unico svantaggio è che la app offre soluzioni soltanto per alcuni dei principali paesi europei, – tra cui l’Italia -, e quindi non è possibile utilizzarla se si ha in programma di lasciare il vecchio continente. Ma se la vostra meta sono gli Stati Uniti, è possibile scaricare gratuitamente Hotel Tonight, la app che permette di prenotare hotel in tutte le principali località degli Usa per il giorno stesso, fino alle due di notte. Ormai attiva anche in Europa e Canada, include foto ad alta risoluzione delle strutture, sfruttando un’interfaccia molto semplice da utilizzare.

Ma non sempre last minute fa rima con low cost; alberghi e residence in pieno agosto possono essere fuori portata a causa dei costi piuttosto alti, così, se vi accontentate anche di un semplice divano, la app di SofaSurfing vi mette in relazione con tutti gli amici e conoscenti che si trovano nella stessa città e che sono disposti ad ospitarvi. Una parentesi a parte meritano i viaggi in Italia: il nostro paese, infatti, “resta una delle mete preferite, soprattutto dalle famiglie”, ricorda Martucci. “L’unica cosa che spinge a volte gli italiani ad andare all’estero sono i prezzi più bassi di alcune mete come la Grecia, la Turchia e la Croazia”, sottolinea. Tuttavia, anche per l’estate 2014 “le mete più cercate sui nostri motori di ricerca sono la Puglia e la Calabria e solo dopo arrivano le capitali europee”, racconta Martucci. E se il vostro obiettivo è proprio quello di salire su un’automobile e perdervi per le strade del Bel paese, sul cellulare non può mancare la app Prezzi Benzina, che vi aggiorna in tempo reale sul distributore più economico nei dintorni.

Discorso a parte per la cucina: scaricando menodidieci, infatti, una mappa indica tutti i posti nei dintorni in cui mangiare a pranzo e a cena con meno di dieci euro. Ma nell’epoca della condivisione non può mancare Trip Journal, l’applicazione che permette di tenere un diario di viaggio quotidiano, in cui scrivere le proprie impressioni e condividere immagini e pensieri sui propri profili social.