“Nessun problema con il Ddl voluntary disclosure sul rientro dei capitali dall’estero”. Lo assicura il ministro alla Giustizia Andrea Orlando (Pd) a Bruxelles per presentare le priorità del semestre di Presidenza italiana del Consiglio Ue al Parlamento europeo. Oggi il ddl, come riportato dal quotidiano Italia Oggi, sembra bloccato dall’introduzione del reato di autoriciclaggio all’interno del testo, ma Orlando afferma: “Non mi risulta ci siano problemi, siamo perché questo reato sia introdotto a prescindere dal come. Fa parte delle linee guida della Riforma della Giustizia, non c’è nessun intoppo da parte del governo” di Alessio Pisanò