Un uomo di nazionalità straniera, secondo alcune testimonianze di origine algerina, è stato trovato morto nel bagno di un treno Frecciarossa (9540). La vittima aveva ferite sui polsi e un taglio sulla pancia e nelle tasche dei pantaloni una mazzetta da 30mila euro. Le forze dell’ordine hanno riportato che la porta era chiusa dall’interno e il cadavere è stato ritrovato dal capotreno. Stando alle prime ricostruzioni di alcuni testimoni, l’uomo viaggiava in prima classe ed era diretto alla stazione di Milano.

Il treno, partito alle 14 da Napoli, si è fermato a Rifredi, vicino a Firenze, intorno alle 18. Dopo un ritardo di oltre 240 minuti è ripartito. Sul posto sono intervenuti Polfer e sanitari. In un primo momento era stato inviato un altro mezzo per trasferire i passeggeri, ma il treno è poi partito intorno alle 21 dopo che i viaggiatori sono stati identificati dagli agenti.