Incito tutti i romani a fare qualcosa contro questo signore che ha già un nome che dice tutto e che esprime perfidia: Ignazio”. E’ l’attacco di Marina Ripa di Meana, ospite de “La Zanzara” (Radio24), al sindaco di Roma, Ignazio Marino. La nobildonna, che si trova in vacanza a Sabaudia coi suoi tre carlini, Risorisotto, Moka e Mango, accusa duramente il primo cittadino della Capitale: “Sono qui perché sono scappata da quell’orrore a cui è stata ridotta Roma dal sindaco, tal Ignazio Marino. Spazzatura dappertutto, città distrutta, traffico impossibile. La città è veramente ai minimi termini” – continua – “io non posso uscire di casa perché ci sono cassettoni di immondizia. Venite a vedere cosa succede nel quartiere Prati. E’ veramente una cosa scandalosa”. E aggiunge: “Bisognerebbe ripulire questa città da tutto, dai rom e soprattutto dall’immondizia. E i rom sono spesso immondizia. Non tutti, ma molti. Sono tremendi: ti inseguono, ti derubano. Non sono d’accordo col Papa, che aveva accusato l’autista romano di un bus di aver manifestato disprezzo per i rom. Sui pullman i rom rubano, per cui mettiamoci le mani in saccoccia”. Nel finale, il conduttore Giuseppe Cruciani le chiede se usa i sex toys. Marina Ripa di Meana inizialmente non comprende cosa siano, poi commenta: “Ah, il vibratore? Fatelo usare a Ignazio Marino, così ce lo leviamo dai piedi” di Gisella Ruccia