La linea ferroviaria Bologna-Rimini è stata interrotta dalle 7.10 circa in entrambe le direzioni per lo ‘sviamento’, cioè l’uscita dai binari, a Forlì di un carro di un treno merci della compagnia Cross Rail partito da Falconara (Ancona) e diretto a Milano. Non ci sono stati danni a persone. Dopo qualche ora è stato rimosso il treno merci. L’agibilità delle infrastrutture è stata controllata e dalle 9.45 la linea è stata riaperta alla normale circolazione dei convogli, sia in direzione Nord che Sud. Al momento si stanno smaltendo i ritardi di circa un’ora e mezza che si erano accumulati per i treni a lunga percorrrenza, deviati da Fs su Ravenna.

Rete Ferroviaria Italiana ha avviato un’inchiesta per stabilire la dinamica dell’uscita dai binari di un carro di un treno merci, di proprietà della compagnia Crossrail, alle porte della stazione di Forlì stamani. Dai primi accertamenti le cause dell’incidente sarebbero attribuibili al treno merci. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana hanno infatti diretto le operazioni di ricovero del treno e verificato l’integrità dell’infrastruttura, consentendo la ripresa della circolazione ferroviaria. Durante queste operazioni, spiega la stessa Rfi, 6 treni a lunga percorrenza e 8 Regionali hanno utilizzato il percorso alternativo via Ravenna, con un allungamento medio dei tempi di viaggio di circa 90 minuti, altrettanti sono stati limitati nel loro percorso e 6 Regionali sono stati cancellati. Fra le stazioni di Faenza e Cesena è stato attivato un servizio di autobus sostitutivi. Potenziata l’assistenza clienti nelle stazioni di Faenza, Forlì e Cesena.