Nuovo sbarco record a Reggio Calabria dove stamattina sono arrivati 1023 migranti provenienti dall’Eritrea, dal Mali e da altri paesi del centro Africa. A bordo della nave militare “San Giorgio” è arrivata anche una salma di un migrante morto annegato durante il trasbordo. Le operazioni di identificazione sono iniziate stamattina all’alba e dureranno almeno fino a pomeriggio. La polizia ha fermato 9 migranti sospettati di essere gli scafisti delle imbarcazioni soccorse nei giorni scorsi nel canale di Sicilia. E intanto il capo della Protezione civile di Reggio Calabria lancia l’allarme: “È diventato una vera e propria emergenza che va trattata a livello nazionale. Questo è il secondo sbarco nel giro di poche settimane. È una situazione quasi ingestibile. Siamo al collasso”  di Lucio Musolino