“Meglio questa riforma che niente, dobbiamo votarla”. E’ questo in sintesi il discorso di Silvio Berlusconi per motivare i deputati e senatori di Forza Italia ad andare avanti nel percorso delle riforme con il Pd di Matteo Renzi. Il partito si è riunito oggi nella sede di FI in piazza di San Lorenzo in Lucina a Roma. “Berlusconi ci ha chiesto di avere fiducia in lui e non possiamo non ascoltarlo, è il nostro leader”, afferma Miachaela Biancofiore. “Il dissenso interno c’è e ci sarà, non è rientrato, ma spero che durante il voto saremo compatti” aggiunge. Sull‘Italicum il capogruppo al Senato Paolo Romani e Maurizio Gasparri mandano un messaggio chiaro al Pd: “Non si può modificare unilateralmente, il patto del Nazareno si regge sulla legge elettorale”. Per quanto riguarda le vicende giudiziarie non solo dell’ex premier ma anche del suo braccio destro Denis Verdini, oggi rinviato a giudizio nell’inchiesta sul Credito Cooperativo di Campi Bisenzio, Daniela Santanché si mostra sicura: “Le cose camminano su binari diversi, i processi non intaccheranno il cammino delle riforme”  di Irene Buscemi