L’unico sprizzo d’Italia rimasto ai mondiali  è stato Nicola Rizzoli, arbitro della finale vinta dalla Germania contro l’Argentina per 1 a 0. L’arbitro azzurro, alla Rai, rivela le emozioni di dirigere la partita più importante sul globo: “E’ stata una grande emozione e una grande soddisfazione, un motivo di orgoglio per l’Italia e per il calcio italiano. La partita è stata difficile, ma sono stato aiutato tantissimo dai giocatori e soprattutto dai miei collaboratori”.

Rizzoli non si nasconde e racconta di aver avuto qualche momento difficile: Una finale mondiale non è una gara facile – prosegue il fischietto emiliano –  ma forse il momento psicologicamente più complicato è stato dopo aver annullato il gol a Higuain, cosa che inevitabilmente ha creato qualche tensione”.

Non poteva ovviamente mancare una considerazione sulla gara e sul grande deluso della serata, Lionel Messi:  “L’ho visto molto provato, ma secondo me ha giocato un grande mondiale, però la Germania è stata straordinaria”

Infine, una dedica speciale di Rizzoli: “Per fortuna in campo internazionale si conosce il livello degli arbitri italiani, i giocatori si fidano di noi, ci si parla e tutto si può sistemare. Sono molto orgoglioso di aver rappresentato gli arbitri italiani qui al Mondiale e alla finale. A loro, e alla mia famiglia, dedico questa mia esperienza”.