“In realtà la maggior parte dei costituzionalisti approva queste riforme. Lo hanno dimostrato nel seminario che ha organizzato il Pd“. Lo ha detto il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi, a margine della Festa dell’Unità di San Miniato (Pisa), rispondendo a ilfattoquotidiano.it sui dubbi espressi dai costituzionalisti Zagrebelsky e Rodotà sull’impianto complessivo delle riforme. “Abbiamo invitato oltre 30 costituzionalisti – ha aggiunto la Boschi – e tutti hanno dato prova di apprezzare questa riforma. Abbiamo fatto ulteriori modifiche, alcune anche suggerite dai costituzionalisti e nel lavoro fatto in Commissione. Il testo è molto equilibrato: abbiamo creato un sistema bilanciato tra Camera e Senato. Ovviamente chi era affezionato all’idea di un Senato completamente identico alla Camera si trova un Senato cambiato”. Il ministro conta di far approvare il testo prima della pausa estiva, sperando che il M5S ci ripensi sull’ostruzionismo che “sarebbe un brutto segnale da dare al Paese”. Duro poi l’attacco alla “Leopolda di sinistra” di Pippo Civati, in corso in questi giorni a Livorno: “A questo punto dell’estate arriva sempre Civati, come le indicazioni dei telegiornali su come ci si ripara dal caldo”. Infine, la Boschi, sulla durata del suo impegno politico promette: “Tornerò a fare l’avvocato”  di Max Brod