Nonostante la vittoria per 3 a 0 sul Brasile e la conquista del terzo posto ai Mondiali 2014, all’Olanda brucia ancora la sconfitta contro l’Argentina in semifinale, arrivata ai rigori. Arjen Robben non si gode la festa: “Sono molto orgoglioso di questo gruppo, ma meritavamo più di un terzo posto – ha affermato al termine della finale di consolazione – abbiamo lottato come leoni per un mese, non abbiamo mai perso eppure chiudiamo solo terzi”.

Arrivano poi le critiche al direttore di gara algerino Djamel Haimoudi, autore di una prova sicuramente insufficiente: “L’arbitro ha fatto di tutto per aiutare il Brasile. Come ha fatto a non espellere Thiago Silva? E nella ripresa c’era un rigore su di me, Fernandinho mi ha spinto”. Per la cronaca va aggiunto anche un rigore netto non fischiato a Oscar sul 2-0, punito con un giallo per simulazione, mentre nell’episodio del rigore assegnato all’Olanda il fallo del centrale del Psg su Robben sembra nettamente fuori area.