Quinto giorno di bombardamenti israeliani in risposta ai razzi di Hamas dalla Striscia di Gaza verso le città ebraiche. Lo conta dei morti è in continuo aggiornamento. Centoventisette: dice l’ultimo. L’operazione militare israeliana Protective edge prosegue, dunque, e non risparmia al mondo scene orrivbili. Come quella di questa mattina, sabato 12 luglio. Un missile ha centrato l’orfanotrofio a Beit Lahiya (nord di Gaza), provocando la morte di tre bambine disabili. A poca distanza, nel campo profughi di Jabalyia, roccaforte di Hamas, un missile ha fatto 15 feriti. Un secondo ordigno era stato lanciato sullo stesso edificio, ma non è esploso  di Cosimo Caridi