Il vicesegretario del Partito democratico, Vincenzo Guerini, è soddisfatto dell’approdo in Aula al senato del DdL Boschi di riforma Costituzionale licenziato ieri dalla Commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama ed avverte alleati e interlocutori e oppositori sull’Italicum: “Sulla legge elettorale porte aperte al M5S, ma dialogo dentro i paletti fissati dall’accordo del Nazareno (tra Renzi e Berlusconi, ndr), pochi margini per modifiche”. Guerini poi non risponde ad una domanda sulla posibilità di amnistia di cui parlano alcuni articoli di giornale: “Non ho letto”, dice sorridendo. Sulla riforma del Senato è netta invece Fabiana Dadone (M5s): “Testo sgrammaticato, faremo opposizione”  di Manolo Lanaro