In base al ritmo dei lavori, secondo me il testo non arriva oggi in Aula“. A dirlo è Roberto Calderoli, relatore della il relatore del ddl Riforme, insieme ad Anna Finocchiaro, durante i lavori della Commissione Affari Costituzionali. I problemi sembrano tutti interni alla maggioranza e non legati all’ostruzionismo delle opposizioni, Sel e M5S. “Ci sono questioni di merito. Va bene il Senato non elettivo, ma l’elezioni indiretta deve essere una vera elezione e non una cosa già fatta a tavolino” spiega il senatore della Lega che aggiunge: “Adesso il problema è che ci sono 120 subemendamenti  che dubito verranno discussi prima delle ore 13.15”   di Irene Buscemi