Massimo Mezzetti (Sel) titolare regionale della Cultura, difende a spada tratta il governatore dell’Emilia Romagna Vasco Errani (Pd) condannato a un anno per falso ideologico. “Credo che questa sentenza sia stata viziata dal clima che stiamo vivendo, da un pregiudizio politico e da un carico di emotività. Sono convinto che Errani risulterà innocente. Peraltro il reato di falso ideologico è molto discutibile”. Alla domanda de ilfattoquotidiano.it sul perché le sentenze e i magistrati si possano contestare, al contrario di quelle contro Silvio Berlusconi, Mezzetti risponde: “Nel caso di Errani non stiamo parlando né di corruzione, né di concussione, né di adescamento di minori” di David Marceddu