L’Olanda di Van Gaal è stata costretta ad abbandonare il lussuoso albergo del ritiro, il Cesar Park sul lungomare di Ipanema a Rio de Janeiro perché, in occasione della finalissima, alloggerà lo staff della Fifa, ospiti illustri e alcuni sponsor. Gli Oranje, in trasferta a San Paolo, hanno dovuto “traslocare” presso l’hotel Pullman di Ibirapuera al ritorno a Rio de Janeiro.

La speranza della comitiva arancione è ovviamente quella di presentarsi al Maracanà domenica 13 luglio per la finale del Mondiale. Il direttore generale dell’Olanda, Bert Van Oostven, non ha nascosto il disappunto per la scelta della Fifa di utilizzare proprio l’albergo di Ipanema sfrattando la squadra. “Non mi sembra opportuno che, se andremo in finale, i giocatori debbano andarsene a poche ore dalla partita più importante della loro carriera. Il nostro ritiro così diverso dal solito? Se avessimo dovuto prendere una delle proposte della Fifa, saremmo finiti in qualche località sperduta a 900 metri sul mare”.

Ma la Federazione calcistica internazionale di Blatter non ci sta alle accuse e risponde con una nota: “Li avevamo avvisati che in caso di superamento dei quarti di finale avrebbero dovuto trovarsi un’altra sistemazione, e quindi sapevano le cose per tempo”.

Lo speciale mondiali de ilfattoquotidiano.it