Tutti contro Juan Camilo Zuniga, il difensore colombiano che nel match contro il Brasile, ha causato il serio infortunio a Neymar, asso verdeoro. A seguito del suo intervento scomposto, l’attaccante del Barça ha riportato la frattura della terza vertebra. Zuniga non ha intenzione di finire sotto accusa: “Si è trattato di un’azione normale. Non avevo certo intenzione di fargli del male”.

Molte critiche sono piovute sul difensore del Napoli e della nazionale colombiana che, intervistato dalla televisione brasiliana Globo, si difende: “Sul campo do tutto per la maglia del mio paese, ma senza mai la volontà di ferire un avversario. E’ stata una partita che entrambe le squadre volevano vincere. Ci sono stati contrasti duri, ma i brasiliani non erano da meno – aggiunge Zuniga -. E’ normale. Certo non sono intervenuto con la volontà di fratturargli la colonna. E’ una cosa molto triste”.

Infine un augurio di pronta guarigione a Neymar: “Spero che con l’aiuto di Dio non sia qualcosa di più grave, perché tutto il mondo sa che è un grande talento per il Brasile”.