“Voltare le spalle all’Inno alla gioia è stata una decisione presa autonomamente dell’Ukip”. Esordisce Gianroberto Casaleggio, teorico e leader del Movimento 5 Stelle, commentando la manifestazione di protesta dell’alleato Nigel Farage. Casaleggio è intervenuto alla cerimonia di addio del Console generale degli Stati Uniti a Milano Kyle Scott al Castello Sforzesco a Milano. “Nel gruppo in cui siamo collocati – ha detto  – ogni componente del gruppo ha totale libertà di espressione e di votazione. Se domani noi per esempio avessimo una posizione diversa da quella dell’Ukip, noi la manterremmo e il partito di Farage non direbbe nulla. Cioè è un gruppo in cui ognuno ha la sua indipendenza”  di Fabio Abati