“La trattativa deve chiudersi entro la prossima settimana“. Così il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi dopo un incontro con i sindacati confederali e il ministro del Lavoro Giuliano Poletti sulla questione Alitalia. “Gli esuberi sono i famosi 2.251 – continua il ministro – nel corso delle trattative fra governo, sindacati e azienda verificheremo il numero delle ricollocazioni”. La frenata del presidente del consiglio di gestione di Intesa San Paolo, Gian Maria Gros-Pietro (“Senza l’ok dei sindacati nessun finanziamento”) trova d’accordo il ministro. “Ha detto una cosa giusta, ognuno – spiega Lupi – si assuma le sue responsabilità. L’accordo si chiude se ognuno fa la propria parte”. “Noi siamo stati chiari – afferma il segretario generale della Cgil Susanna Camusso – abbiamo detto con nettezza che non si può avere un’altra vicenda in Italia che si traduce in migliaia di esuberi”  di Annalisa Ausilio