Dopo il tesseramento di Francesca Pascale all’Arcigay, e la repentina apertura di Silvio Berlusconi ai diritti per gli omosessuali, è Mariastella Gelmini a frenare l’ondata gay-friendly in Forza Italia. “Un conto sono i diritti civili, un conto le adozioni o l’equiparazione dei matrimoni omo a quelli tradizionali. Su questi due punti non sono d’accordo”, spiega la deputata di Forza Italia, che esclude una partecipazione al Gay Pride. L’eurodeputato Giovanni Toti non è sorpreso dalla presa di posizione di Berlusconi. E quando gli chiediamo delle numerose barzellette che Berlusconi ha raccontato sui gay, dice: “Si raccontano anche sui Carabinieri… e comunque non le ricordo”  di Francesca Martelli