Keylor Navas, già protagonista durante i 120 minuti con almeno tre interventi miracolosi, è il nuovo eroe nazionale del Costa Rica grazie alla parata sul rigore del greco Gekas che permette ai Ticos di arrivare ai quarti di finale. Il penalty decisivo che manda in estasi la Costa Rica è firmato da Umana.

LE PAGELLE

Navas 8 L’autentico eroe della Costa Rica. Già nei 120′ di gioco salva i suoi con due interventi strepitosi su Mitroglou, ai rigori si esalta e para a Gekas l’unico penalty che riesce ad intuire. Se i Ticos sono ai quarti lo devono a lui

Holebas 7,5 Percorre i chilometri sulla fascia sinistra e mette in mezzo una quantità industriale di palloni. Non risulta decisivo solo perché Salpingidis nel primo tempo si divora un rete, ma questo ragazzo va tenuto d’occhio. Peccato abbia già 30 anni…

Duarte 4 Rischia di compromettere il cammino dei compagni con due interventi sciagurati che gli costano l’espulsione. Fino a questa gara era stato il migliore della difesa dei Ticos, la sfida contro la Grecia lo riporta sulla terra

Gekas 5 E’ proprio lui, eroe di tante battaglie, a fallire il rigore decisivo. Finisce con una tragedia greca, prima era stato lui a scaricare addosso a Navas il pallone che aveva portato all’1-1 di Papasthatopoulos

Campbell 6,5 Non riesce mai ad andare alla conclusione, ma si muove bene e si carica tutto il peso dell’attacco sulle spalle. E questo senza aver mai svolto il ruolo di prima punta in carriera

Mitroglou 5,5 Quando entra lui la Grecia ha senza dubbio più peso offensivo. Eppure non sono i suoi Mondiali, perché la sorte nei panni di Keylor Navas gli dice di no al 93′ e al 120′. Chiude la rassegna a zero reti

IL TABELLINO

COSTA RICA-GRECIA 6-4 dcr (1-1 al 120′)
MARCATORI: 52′ Ruiz (C); 91′ Papastathopoulos (G).
COSTA RICA (5-3-1-1): Navas 8; Diaz 6, Duarte 4, Gamboa 6 (77′ Acosta 6), Gonzalez 6,5, Umana 6,5; Bolanos 6,5 (83′ Brenes 6), Borges 6,5, Tejeda 5 (66′ Cubero 6); Ruiz 7; Campbell 6,5. A disp.:  Cambronero, Pemberton, Francis, Miller, Myrie, Barrantes, Calvo, Granados, Urena. All.: Pinto 8.
GRECIA (4-5-1): Karnezis 5,5; Holebas 7,5, Manolas 6, Papastathopoulos 7, Torosidis 6,5; Christodoulopoulos 6,5, Karagounis 6, Maniatis 5 (78′ Katsouranis 6,5), Samaris 4,5 (58′ Mitroglou 5,5), Salpingidis 5,5 (69′ Gekas 5); Samaras 6,5. A disp.:  Glykos, Kapino, Moras, Tzavellas, Vyntra, Fetfatzidis, Kone, Tachtsidis, Tziolis. All.: Santos 6.
ARBITRO: Benjamin Williams.
NOTE: Espulsi: Duarte (C) al 67′ per doppia ammonizione.
Ammoniti: Granados, Navas, Ruiz, Tejeda (C), Manolas, Samaris (G).
Angoli: 3-8. Rec.:  pt 4′, st 6′.
SEQUENZA RIGORI: Borges (C) gol, Mitroglou (G) gol, Ruiz (C) gol, Christodoulopoulos (G) gol, Gonzalez (C) gol, Holebas (G) gol, Campbell (C) gol, Gekas (G) parato, Umana (C) gol.