Continuano le prese di distanza del Partito democratico dal sindaco dimissionario di Venezia, Giorgio Orsoni. Dopo il rinvio a giudizio del primo cittadino, ora ai domiciliari per l’inchiesta Mose, Lorenzo Guerini (Pd) dice da un convegno di Milano: “Lui non c’entra con questo Pd”. Il vice-segretario del partito guidato da Renzi non commenta le accuse di Orsoni, secondo cui proprio il Pd gli chiese di “procurarsi i soldi da Mazzacurati”  di Francesca Martelli