Per la prima volta nella sua storia l’Algeria conquista il pass per gli ottavi di finale: le Volpi del Deserto bloccano la Russia sull’1-1 e si confermano al secondo posto del girone H. A Curitiba gli uomini di Capello passano in vantaggio già al 6′ con un colpo di testa di Kokorin, ma al 60′ Slimani firma il pareggio sfruttando un brutto errore di Akinfeev: la formazione di Halihodzic se la vedrà ora con la Germania di Low (match in programma a Porto Alegre il 30 giugno).

LE PAGELLE

Djabou 6,5 – Gioca una gara senza sbavature: salta l’uomo con facilità, si conquista la punizione da cui scaturisce la rete di Slimani ma soprattutto si sacrifica tanto per la squadra. Halihodzic ha di che essere fiero di lui.

Slimani 6,5 – Entra nella storia del calcio algerino segnando il gol che manda le volpi del deserto in Paradiso: Akinfeev combina un disastro, ma lui è al posto giusto nel momento giusto.

M’Bohli 6,5 – A fine gara i compagni lo abbracciano con forza: escludendo l’imprecisione sul destro di Denisov dà sicurezza al reparto con uscite impeccabili e ad inizio ripresa ha il merito di negare a Samedov la rete del 2-0.

Akinfeev 4 – Possibile che in Russia non esista un portiere migliore di lui? Dopo la sciocchezza contro la Corea del Sud combina un’altra frittata pazzesca, permettendo a Slimani di segnare la rete del pareggio. C’è tanto di suo nell’eliminazione della Russia da questo Mondiale.

Kerzhakov 6,5 – E’ il giocatore più pericoloso della formazione di Capello: sulla destra è spesso imprendibile, Mesbah diventa matto nel cercare di arginarlo, purtroppo per lui predica nel deserto. La Russia non ha gioco e lui non può vincere le partite da solo.

IL TABELLINO

ALGERIA-RUSSIA 1-1

Reti: 6′ Kokorin (R); 60′ Slimani (A).
Algeria (4-2-3-1): M’bolhi 6,5; Belkalem 6, Halliche 5,5, Mandi 6, Mesbah 5; Bentaleb 5, Brahimi 6,5 (71′ Yebda 6); Djabou 6,5 (77′ Ghilas sv), Feghouli 6, Medjani 6; Slimani 6,5 (90′ Soudani sv). A disp.:  Si Mohammed, Zemmamouche, Bougherra, Cadamuro, Ghoulam, Mostefa, Lacen, Mahrez, Taider. All.: Halilhodzic 7.
Russia (4-2-3-1): Akinfeev 4; Berezutski 6, Ignashevich 6,5, Kombarov 6,5, Kozlov 5; Faizulin 5,5, Glushakov 5 (46′ Denisov 5,5); Samedov 6, Shatov 6 (67′ Dzagoev 5), Kerzhakov 6,5 (81′ Kanunnikov sv); Kokorin 6,5. A disp.:  Lodygin, Ryzhikov, Eshchenko, Granat, Schennikov, Semenov, Ionov, Mogilevets, Zhirkov. All.: Capello 5.
Arbitro: Cüneyt Cakir 6.
Ammoniti: Cadamuro, Ghilas, Mesbah (A), Kombarov, Kozlov (R).
Note: angoli 3-4. Rec.: pt 0′, st 4′.