Dopo una sconfitta storica alle ultime elezioni Europee, il leader socialista Alfredo Perez Rubalcaba ha annunciato la sua decisione di dimettersi non solo dalla segreteria del Partito socialista operaio europeo, ma anche dal suo seggio al Congresso dei deputati. Da settembre tornerà all’attività accademica.

Più volte ministro, prima dell’Educazione, poi dell’Interno e infine vicepresidente e portavoce del governo spagnolo, Rubalcaba si fa da parte dopo 21 anni di attività politica.

Dottore di chimica organica all’Università Complutense di Madrid, il leader del Psoe tornerà a alla docenza. Nel ricordare che “non esiste altro posto più importante, rilevante e gratificante” che quello di deputato, Rubalcaba ha assicurato che è stato “un onore” dedicarsi a tempo pieno all’attività politica. A luglio saranno convocate le primarie per la scelta del nuovo segretario del partito socialista.