Si è svolto l’ultimo consiglio della Provincia di Milano, la prima in Italia a chiudere i battenti, dato che alla mezzanotte del 23 giugno termina il suo mandato elettorale. Presente alla seduta anche una delegazione dei lavoratori precari – assunti dopo aver passato un regolare concorso pubblico – che nulla sanno del loro futuro professionale. Un consigliere provinciale, Roberto Caputo (Pd) si è commosso dando l’addio a tutta l’attività politica svolta e salutando i lavoratori che hanno collaborato con lui. Ma da parte dei precari alla fine è arrivata una proposta provocatoria: “Si spendano i soldi che si dovranno recuperare nell’ambito della corruzione scoperta in Expo per pagarci visto che, da un punto di vista amministrativo, abbiamo lavorato proprio per l’Expo”  di Fabio Abati