Il pericolo numero uno ha puntato la preda. E ne ha già analizzato pregi e, soprattutto, difetti. “Come l’Inghilterra, l’Italia è molto forte dalla metà campo in avanti, ma ha carenze difensive”. Le parole sono di Luis Suarez, attaccante dell’Uruguay, intervenuto telefonicamente presso una televisione venezuelana, Telesur, in cui era presente anche Diego Maradona. ‘El Pistolero’ ha anche spiegato come la squadra sudamericana cercherà di far male alla nostra Nazionale: “La stanchezza accumulata per il caldo, forse ci può agevolare. Cercheremo di approfittare degli spazi”.

Per l’Uruguay è una partita da dentro o fuori e questo l’attaccante del Liverpool lo sa benissimo: “Siamo obbligati a vincere, per noi è un‘altra finale. E’ chiaro che la nostra forza non è mai il protagonismo, piuttosto essere sempre schierati bene dietro e giocare velocemente in attacco”. Luis Suarez, reduce dalla grande doppietta contro l’Inghilterra che ha consegnato stimoli ad un ambiente che non sembrava credere più alla qualificazione, si appella agli uruguaiani che militano o che hanno militato nel nostro campionato: I nostri che hanno giocato, o giocano, in Italia sanno dove far danno”.

L’intervista telefonica si è chiusa con un siparietto dove Maradona si è congratulato pubblicamente con Suarez: “Sei un fenomeno, tra i tre miglior attaccanti del mondo. Grande anche per il cuore messo per poter disputare questa competizione dopo l’intervento”.