Due partite, un punto: è questo il misero bilancio mundial della Russia di Fabio Capello, a un passo dall’eliminazione dal torneo brasiliano dopo la sconfitta subita contro il Belgio nei minuti finali di un match in cui gli uomini del tecnico di Pieris hanno dimostrato di poter lottare per la vittoria. Lo stesso tecnico italiano, a fine gara, commenta con un pizzico di amarezza la prestazione dei suoi uomini: “Abbiamo avuto per due volte l’occasione di segnare, ma il calcio è così. Abbiamo giocato meglio del Belgio, ma loro hanno segnato”.

Nonostante il ko difficile da digerire, ora la Russia deve concentrarsi sulla prossima partita che sarà decisiva: “La squadra ha giocato in modo veloce e con energia, sono deluso per come è andata. Adesso pensiamo all’Algeria e poi tireremo le somme”.

Nessuna accusa nei confronti dell’arbitro Brych che non ha concesso un rigore solare alla Russia: “Non mi piace parlare del direttore di gara, può aver sbagliato ma anche noi abbiamo commesso errori. Dobbiamo accettarli”