Se la Lega ci sta siamo contenti. Così come dell’apertura al dialogo con M5S, anche perché non si può andare avanti a colpi di maggioranza“. Così il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, risponde ai giornalisti a margine di un seminario di Area riformista a Massa Marittima (Grosseto). Poi, sulle critiche proprio del M5S che ieri ha accusato il governo di fare riforme con “un partito nato con il beneplacito della mafia“, il ministro risponde: “Forza Italia è un partito votato da milioni di cittadini e che siede in Parlamento”. La Boschi annuncia poi il voto definitivo sulle riforme entro luglio, mentre sul tema delle preferenze, al centro della riforma elettorale, afferma: “E’ancora un tema aperto nel Pd”. Mentre, in vista dell’incontro tra la delegazione Pd e quella M5S in programma mercoledì, ribadisce poi quanto già affermato ieri dopo il Cdm: “Siamo interessati ad ascoltare le proposta di M5s, ma non si può ricominciare da capo e ritardare il processo, dobbiamo andare avanti con determinazione”  di Max Brod