All’attivo dei delegati Cgil Lombardia a Varese, Susanna Camusso ha aperto il discorso parlando di Europa e della necessità di mettere in agenda i temi del lavoro assieme ai sindacati. “Abbiamo bisogno che il cambiamento sia la pratica, smettiamo di parlare di austerità”, ha detto il segretario. “Dentro a quel mondo europeo fatto di euroscettici, partiti xenofobi con i movimenti italiani che scelgono di stare con i nazisti invece che con i democratici, bisogna non invertire i fattori, non vorremmo essere l’unico paese che non fa un’agenda comune sul lavoro incontrando i rappresentanti sindacali”. E ancora: “Sarebbe strano vantare contemporaneamente di essere il paese che più si è collocato nell’area della sinistra ed essere allo stesso tempo, dal punto di vista delle politiche di relazione, più a destra dei governi di destra”  di Alessandro Madron