Contro ogni previsione, i maturandi 2014 si sono dovuti confrontare, tra le altre tracce, anche con l’architetto Renzo Piano e “il rammendo delle periferie”, proposto come tema generale. “Sono le periferie le città del futuro”, afferma l’archistar nel testo proposto. E l’urbanista e blogger del fattoquotidiano.it Paolo Berdini gli dà ragione, aggiungendo però: “Traccia inusuale, innovativa e giusta. Si deve parlare del tessuto minuto, dei luoghi dove si svolge la vita. E spesso la vita delle periferie non è bella. Si può partire dal discorso – continua Berdini – che le città non diventano belle da sole, servono tanti investimenti. Poi bisogna dire basta all’espansione delle città, ci siamo espansi fin troppo, una media più del doppio rispetto agli altri paesi europei” (ascolta l’intervista integrale) di Chiara Carbone