Prima di lui Camoranesi. Ora, insieme a lui, Paletta. eppure i mugugni dei sostenitori hanno un unico obiettivo: Thiago Motta, ex Barcellona, ex Inter e ora al Psg. “I fischi dei tifosi brasiliani nel test contro la Fluminense? Non penso più di tanto, in questi giorni, alle sensazioni di un Mondiale in Brasile. Io mi sento italiano”. A dirlo è Thiago Motta, centrocampista brasiliano naturalizzato, a due giorni dalla sfida contro la Costa Rica in cui l’ex centrocampista dell’Inter potrebbe partire come titolare.

“No, non ho mai sognato di giocare nella Seleçao – ribadisce Thiago Motta -, sono un italiano nato in Brasile. Con la maglia verdeoro sono arrivato fino all’Under 23, ma mi ero trasferito in Europa a 15 anni, mio nonno era italiano di Rovigo e io mi sono sempre sentito italiano. Per questo ho scelto la nazionale azzurra”.