La notizia dell’arresto dell’assassino di Yara Gambirasio viene dal ministro dell’Interno Angelino Alfano alle 18,24 di lunedì. Un messaggio diffuso a mezzo stampa per “ringraziare tutti coloro che hanno lavorato al caso”. Un annuncio che non è piaciuto ai magistrati della Procura di Bergamo che avrebbero preferito arrivare davanti al Gip senza essere assaltata dai giornalisti. E di oggi l’acuirsi delle polemiche con Alfano che rinfaccia, innervosito, che “non è stato certo lui a dare tutti i dettagli di cui si parla in queste ore”. Certo è che il ministro doveva intervenire nello ‘Speciale Chi l’ha visto?’ su Rai3 dedicato al caso Gambirasio andato in onda lunedì alle 21,05 e che ha registrato l’ottimo ascolto dell’11,2 per cento di share. Ma durante l’ora di trasmissione, la conduttrice Federica Sciarelli, pur annunciando più volte il collegamento telefonico con il numero uno del Viminale, ha dovuto chiudere dicendo che “problemi di ricezione e copertura hanno impedito di collegarci con il ministro”  di Gisella Ruccia