Finisce senza reti la sfida tra Iran e Nigeria, sfida che ha chiuso la prima giornata del Girone F: si tratta del primo pareggio ai Mondiali di Brasile 2014. All’Arena da Baixada di Coritiba sono le Super Aquile di Stephen Keshi a fare la partita ma, a parte una buona occasione per Onazi nei primi minuti, i verdi non riescono quasi mai a rendersi pericolosi. I persiani di Carlos Queiroz tengono bene il campo e conquistano un punto prezioso.

LE PAGELLE

HEYDARI 6,5 – Viene tolto nel finale per rompere il ritmo agli avversari, ma la sua sostituzione non è una bocciatura: molto propositivo in fascia destra, spinge appena può e gioca con discreta personalità.

GHOOCHANNEJHAD 6,5 – L’attaccante del Charlton è uno dei più attesi della formazione iraniana e non delude le aspettative: sfiora il gol al 34′ con un bel colpo di testa e, nel complesso, ci mette tanto cuore per tenere in apprensione la difesa avversaria.

NEKOUNAM 6 – Il capitano goleador (37 reti in Nazionale) si mette al servizio della squadra e fa tanta legna in mezzo al campo: si vede poco ma si sente eccome, Obi Mikel e Onazi fanno molta fatica contro di lui.

TEYMOURIAN 6,5 – Partita intelligente del centrocampista classe 1983: è l’unico ammonito dell’incontro, ma i suoi falli hanno sempre un perché nell’economia della gara.

DEJAGAH 6,5 – Esce dal campo stremato, dopo una gara di corsa e sostanza: nella ripresa Queiroz lo avanza in zona d’attacco e lui fa il suo dovere dando un valido appoggio a Ghoochannejhad.

AMBROSE 6 – Spinge tantissimo in fascia destra e spesso si presenta al cross, ma gli manca la giusta precisione per innescare gli attaccanti. La sua gara, tuttavia, è buona.

ONAZI 5 – Da un giocatore come lui ci si aspetterebbe qualcosa in più: il laziale sfiora il gol ad inizio gara con un destro che si spegne sul fondo, poi non riesce più ad accendersi e in mezzo al campo non riesce a dare quel pizzico di brio che servirebbe alla squadra.

OBI MIKEL 5 – Stesso discorso fatto per Onazi: un giocatore tesserato per una big della Premier League non dovrebbe perdere il confronto con i centrocampisti dell’Iran. Lento e macchinoso, non innesca mai le punte e talvolta perde palloni non da lui. Rimandato.

EMENIKE 5,5 – Il bomber del Fenerbahce non gioca una delle sue migliori partite, anche se ha dalla sua il fatto di essere stato servito poco e male. Prova a far valere la propria fisicità ma non riesce mai a calciare in porta.

IL TABELLINO

Iran-Nigeria 0-0

Iran (4-2-3-1): Haghighi 6; Hajsafi 6, Heydari 6,5 (89′ Shojaei sv), Hosseini 6, Montazeri 6; Sadeqi 6, Dejagah 6,5 (78′ Jahanbakhsh sv); Nekounam 6, Pooladi 6,5, Teymourian 6,5; Ghoochannejhad 6,5. A disp.:  Ahmadi, Davari, Alenemeh, Beikzadeh, Beitashour, Mahini, Haddadifar, Haghighi, Rahmani, Ansarifard. All.: Queiroz 6,5.
Nigeria (4-3-3): Enyeama 6,5; Ambrose 6, Oboabona 6 (29′ Yobo 6), Omeruo 5,5, Oshaniwa 6; Azeez 5,5 (69′ Odemwingie 5,5), Mikel 5, Moses 5,5 (52′ Ameobi 5,5); Onazi 5, Emenike 5,5, Musa 5. A disp.: Agbim, Ejide, Egwuekwe, Odunlami, Babatunde, Gabriel, Uchebo, Uzoenyi, Nwofor. All.: Keshi 5,5.
Arbitro: Carlos Vera 6,5.
Ammonito: Teymourian (I). Angoli: 2-7. Rec.:  pt 2′, st 2′.