Si accendono le luci al Maracanà di Rio de Janeiro, tirato a lucido per i Mondiali, che ospita il match del Gruppo F fra Argentina e Bosnia. Oltre all’esordio dell’Albiceleste, è una prima volta assoluta per la Nazionale di Susic, che per questo non vuole certo sfigurare. Partiamo dagli uomini di Sabella, che scendono il campo con il 3-5-2: il trio di centrali è quello formato dagli “italiani” Campagnaro e Fernandez assieme a Garay del Benfica, mentre in attacco la coppia è quella formata da Messi ed il “Kun” Aguero, con Higuain che si accomoda in panchina.

I Dragoni rispondono con un 4-1-4-1: il centrocampo bosniaco è ricco di qualità e fisicità, con Besic frangiflutti davanti alla difesa, il romanista Pjanic ed il veterano Misimovic ad inventare, Hajrovic e Lulic sugli esterni con Edin Dzeko unico terminale offensivo.

Le formazioni ufficiali di Argentina-Bosnia

Argentina (3-5-2): Romero, Campagnaro, Garay, F. Fernandez; Zabaleta, Di Maria, Mascherano, Rodriguez, Rojo; Aguero, Messi. A disp.: Andujar, Orion, Basanta, Demichelis, Alvarez, Biglia, Fernandez, Gago, Perez, Higuain, Palacio, Lavezzi. All. Sabella
Bosnia (4-1-4-1): Begovic, Mujdza, Bicakcic, Spahic, Kolasinac; Besic; Hajrovic, Pjanic, Misimovic, Lulic; Dzeko. A disp.; Avdukic, Fejzic, Salihovic, Sunjic, Vranjes, Vrsajevic, Hadzic, Ibricic, Medunjanin, Susic, Ibisevic, Visca. All: Susic
Arbitro: Joel Chicas (Sal)