“L’Italia è un paese accogliente, ma non può accogliere tutti”. Così il ministro dell’Interno Angelino Alfano, nel suo intervento durante la festa nazionale della Cisl a Firenze. Sul tema immigrazione il capo del Viminale non usa mezze misure: “O l’Europa prende in mano la questione della frontiera mediterranea, oppure l’Italia la lascerà nelle mani dell’Europa”. Poi il ministro attacca la comunità internazionale: “E’ andata a bombardare la Libia, adesso c’è un’instabilità assoluta e partono dalla Libia (per approdare nel nostro Paese, ndr), ma il conto non lo possono pagare soltanto gli italiani”  di Max Brod