“Malgrado tutto all’estero ci guardano con una certa simpatia e interesse, cerchiamo di non rovinare questa occasione”, dichiara l’ad del Monte dei Paschi di Siena Fabrizio Viola, oggi a Milano per un incontro organizzato dal Fondo italiano di Investimento. E cosa sia quel “tutto” è presto detto. Il governo deve trovare più di venti miliardi per le riforme in agenda mentre emergono nuovi scandali e la magistratura arresta alte cariche della Guardia di Finanza e indaga banchieri. Lo stesso Viola è indagato dalla procura di Roma dopo la denuncia di un imprenditore che si è detto vittima di usura da parte di Mps e Unicredit. Difronte al “tutto”, come convincere gli italiani a non portare i propri capitali all’estero o addirittura a farli rientrare in Italia? “Buona domanda”, risponde l’amministratore delegato di Mps, che invita tutti a lavorare per superare i “problemi emersi in questo periodo”. E sull’opportunità che gli italiani tolgano i loro risparmi dai conti correnti, il banchiere si sente di rassicurare: “Lasciate pure i soldi sul conto. Io ce li lascio”   di Franz Baraggino