“Un passaggio molto grave. Così si moltiplica il dissenso”. Il deputato Pd Pippo Civati commenta duramente l’esclusione del senatore Corradino Mineo dalla commissione Affari costituzionali. “Il Pd ha criticato le espulsioni del M5S e ora si comporta in modo analogo?”, si chiede Civati che prosegue: “Quello che è successo è molto grave e mi auguro non crei un precedente”. Sulla tenuta della maggioranza rispetto al cammino delle riforme, Civati è chiaro: “Il dissenso aumenta. Le persone che si sono sospese provengono da tutte le correnti e andrebbero rispettate. Comunque il malumore si registra tra tutti i senatori”. Una vicenda che racconta una debolezza del Pd, secondo il deputato democratico: “Questo partito se non garantisce pluralismo non regge”  di Nello Trocchia